Do you speak global?

Do you speak global è un progetto promosso da Step4 insieme a Ciessevi e Non Riservato, con la partecipazione di Eppela, Zona geografia di DeAgostini scuola e il sostegno di Fondazione Cariplo. Il progetto ha sviluppato un modello di intervento replicabile di Educazione alla cittadinanza globale all’interno della programmazione didattica delle scuole secondarie di I grado, migliorando la qualità dei processi formativi di un gruppo scuole pilota del territorio di Milano e promuovendo, in accordo con i programmi MIUR (PON 2014-2020), il loro ruolo chiave nel  favorire “lo sviluppo delle competenze trasversali, sociali e civiche, che rientrano nel più ampio concetto di promozione della cittadinanza globale, al fine di formare cittadini consapevoli e responsabili in una società moderna, connessa e interdipendente”. L’approccio proposto prevede che le scuole stesse siano proattive e in grado di orientare gli studenti nella possibilità di applicare concretamente le competenze acquisite impegnandosi personalmente nel promuovere azioni a beneficio del proprio territorio di residenza ed attivandosi nel loro ruolo di cittadini attivi e globali. Il progetto ha selezionato e testato le più valide e innovative tecniche di ECG e gli strumenti più smart per misurare e valutare le competenze di cittadinanza globale acquisite. Le scuole coinvolte hanno sperimentato un percorso che coniuga la formazione degli insegnanti, l’implementazione “assistita” di Unità didattiche di apprendimento sui temi dell’ECG, attività di crowdfunding civico e iniziative di sensibilizzazione comunitaria creativa

Lato C

Lato C è un progetto promosso da Step4 e sostenuto dal bando B-circular, fight climate change! promosso da punto.sud nell'ambito del progetto There isn’t a PLANet B!, finanziato dalla Commissione Europea, programma DEAR (Development Education and Raising Awareness

Il progetto ha l’obiettivo di modificare l’atteggiamento delle giovani generazioni verso i temi dello sviluppo sostenibile, aumentandone le capacità di comprensione critica e l’attitudine a impegnarsi attivamente per la lotta ai cambiamenti climatici. Per raggiungere questo obiettivo il progetto si propone di applicare la metodologia sviluppata dal progetto Do you speak global, con un focus sugli SDG 12 e 13 (12 – Produzione e consumo responsabili e 13 – Lotta contro il cambiamento climatico), con un maggiore approfondimento delle tematiche e puntando su iniziative territoriali più ambiziose in termini di impatto, comunicabilità e mobilitazione territoriale.

Le scuole coinvolte sperimenteranno un percorso che coniugherà: formazione degli insegnanti, implementazione “assistita” di Unità didattiche di apprendimento (UDA) sugli SDG 12 e 13, campagne di crowdfunding scolastico e iniziative di coinvolgimento delle comunità locali per la lotta ai cambiamenti climatici attraverso azioni concrete di modifica dei comportamenti di produzione e consumo (energia, acqua, rifiuti, alimenti, carta ecc.).